Californication
15 canzoni
  • Data pubblicazione: 8 giugno 1999

Il disco è segnato dal ritorno di John Frusciante con il quale la band riconquista le prime posizioni delle classifiche mondiali. Un must acclamato da pubblico e critica.

Warner Bros.

Tutte le canzoni sono state scritte dai Red Hot Chili Peppers.
Prodotto da RICK RUBIN.
Tecnico del suono: Jim Scott.
Altri tecnici del suono:
– John Sorenson
– Greg Fidelman
– Greg Collins
– David Schiffman
Inciso da Vlado Meller al Sony Music Studio, New York, NY

Around The World

Californication

Otherside

Road Trippin’

Scar Tissue

Nel giugno del 1999 i Red Hot Chili Peppers presentano la loro ennesima fatica: è Californication, ed è subito un successo. La band ritrova il chitarrista con cui hanno sfondato, con cui hanno scritto le pagine migliori della loro musica: John Frusciante. Dispersosi nel ’92, torna 6 anni dopo, giusto in tempo per firmare uno dei più riusciti album del gruppo. Assieme a lui si rivede anche il produttore di Blood Sugar Sex Magik (’91) Rick Rubin, quasi un porta fortuna.

Dopo la parentesi con Dave Navarro, Kiedis e compagni propongono un album bello, corposo ma ugualmente “facile” nel farsi ascoltare. Da Around The World a Easily il rock brillante dei Peppers è travolgente ed incontra un solo momento di riflessione in Porcelain, quasi struggente. Quindi l’energia di Emit Remmus ed altre fino al naturale, quasi logico, ma straordinario capolinea di Road Trippin’.

I quindici brani portano tutti la firma dei quattro californiani, a conferma di un’ispirazione ritrovata a distanza di quattro anni dall’ultimo album pubblicato. Cinque i singoli estratti, a testimoniare il successo avuto tra il pubblico, culminato con le oltre 700.000 copie vendute solo in Italia e i 13 milioni nel mondo. Californication è la prova di maturità dei Peppers? Forse si, tuttavia segna il definitivo allontanamento dalle origini rap-funk degli albori e la bocciatura, anche se non definitiva, delle influenze metal di One Hot Minute.

Le radici però non possono essere estirpate facilmente, e in pezzi come Around The World, Get On Top o I Like Dirt è ancora una volta possibile ascoltare la band in versione anni ’80. Pezzi eccentrici, perfetta sintesi sincopata tra rock e funk. Around The World comunica la voglia di viaggiare, la natura cosmopolita del gruppo, ricca com’è di riferimenti geografici.

Get On Top e I Like Dirt sono l’anima dei Peppers (da notare il testo della seconda), l’esercizio vocale preferito di Kiedis, anche se sono prive della personalità di altri brani. Allo stesso tempo dai maestri del crossover non potevamo non attenderci ballate emozionanti come Scar Tissue, Californication e Road Trippin’, pezzi che sono diventati un simbolo, un ricordo per molti.

Le prime due rappresentano, forse, le icone dell’album, i due momenti più riusciti. Scar Tissue è accompagnata da un video-clip bello e suggestivo dove i quattro californiani sono intenti ad attraversare il deserto in stato comatoso, ricoperti di cicatrici (per l’appunto) su di una macchina anni ’50. La canzone mostra un Flea ed un Frusciante in stato di grazia che si rincorrono a ritmo di accordi. Le melodie che escono dai loro strumenti sono veramente emozionanti.
Le parole sono violente, ancora una volta, ma vere, spudorate ed ironiche, conferendo al brano un gusto middle-class statunitense.

Californication è la canzone che da il titolo all’album e non poteva essere altrimenti: è il simbolo di un modo di essere, da far conoscere al mondo. Una denuncia forte di quello che non va, di quello che sembra ma non è. La west-coast illude, crea le immagini che noi vediamo, anche se in fondo gli stessi Red Hot fanno parte di questa realtà. Una citazione per il video dove i quattro musicisti sono protagonisti di un videogioco elettronico, veramente divertente. Road Trippin’ è un pezzo acustico suonato senza batteria, godibile soprattutto nei lunghi viaggi di piacere. In esso esplode la voglia di vivere del gruppo, di vivere nel “loro” modo preferito, lasciandosi andare alla perdizione (“Let’s go get lost”).

Una promozione a pieni voti, insomma, per il gruppo che con Californication ha conosciuto (nuovamente) il successo planetario ed ha fatto felici ascoltatori, critici e fans.

Autore: *sir psycho sexy*

Formazione

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com