team
Batterista

Chad Smith

Chad Smith è nato a St. Paul, in Minnesota il 25 ottobre del 1962.

Chad ha cominciato a suonare la batteria presto, all’età di 17 anni ha provato a fare diversi lavori, che non sono andati molto bene; ciò che ha sempre voluto fare è suonare la batteria.

Si è diplomato alla Bloomfield Hill’s Lascher High School nol 1980. Dopo il suo diploma ha suonato con molte band.

Suonando con i Toby Redd, Chad si guadagnò una buonissima reputazione come batterista. Chad finì con il partecipare ad un’ audizione. Si diceva che “mangiasse batteria a colazione”.
In questa occasione, tutti gli altri furono battuti dalla sua abilità e entrò nei Chili Peppers nel Marzo del 1989. Furono tutti meravigliati dalla sua incredibile bravura, da come dasse tutto quello che aveva e dal suo modo di suonare e così fu preso subito.

Chad navigava nel funk, il suo stile gli si adattava perfettamente e divenne facilmente un Red Hot Chili Peppers.
Nel 1989 Chad aveva trovato la sua fortuna a L. A.
Chad è una persona concreta, vede le cose per come sono ed è sempre stato considerato il creativo della famiglia nel gruppo.

Alcune delle più grandi influenze di Chad sono Kiss, Led Zeppelin, Keith Moon, Mitch Mitchell, Black Sabbath, Jimi Hendrix, Van Halen, The Who, Motown, P-Funk, Buddy Rich, John Bonham. Chad è un rispettabilissimo batterista ed ha molti amici delle più svariate band. Ha anche partecipato alla colonna sonora di Private Part.

Andava spesso a giocare a calcio con Eddie Vedderdei Pearl Jam, è un mostro del basket proprio come Flea e Anthony e indossa sempre il suo cappellino originale di basket. La sua squadra preferita è la Detroit Tigers. Recentemente chad è comparso nell’album dei Fishbone con John e Flea.

Non c’è niente come suonare nudo sul palco con i tuoi migliori amici

Chad si è sposato con Maria St John e ha avuto una bambina, Manon St. John Smith, nata il 3 Marzo 1997 (alle 10:42 in California, 8 pounds, 3 once e 21 pollici). Purtoppo hanno da poco divorziato. Ha avuto un’ altra bambina. Le sue figlie sono tutto.
Chad è entrato nel guinnes dei primati per aver suonato la batteria più grande del mondo, formata da 308 pezzi.

Durante l’OHM tour, chad ha avuto un incidente giocando a basket e più tardi con la sua Harley, che ritardarono il tour. Dopo One Hot Minute Chad e Dave Navarro hanno lavorato come duetto ad un progetto chiamato Spread (spremuto), che finì con l’uscita di navarro dal gruppo.

Nell’estate del 2009 ha inoltre annunciato il ritorno sulla scena musicale dei Red Hot con le seguenti dichiarazioni:

Ormai sono passati due anni da quando abbiamo interrotto le attività: adesso siamo pronti a riprenderle. Non si può forzare le persone a fare qualcosa che non si sentono di fare, specie se questo qualcosa è suonare. Almeno, non in questo gruppo.

Chad usa sempre batterie marcate Pearl e piatti Sabian per quanto riguarda i suoi assetti live. Durante il 2005 ha utilizzato anche una Pearl Reference dal colore blu metallizzato. Della Pearl esiste un rullante Chad Smith Model Signature Series CS-1450 con placcature in nickel e finiture in acciaio inossidabile. Mentre in casa Sabian vi è il modello Signature Explosion Crash dalle misure da 18.5″ e 20.5″. Per quanto riguarda le bacchette, Chad usa anche qui un modello personale: Vater Chad Smith’s Funk Blaster 5b.

Nel 2008 ha collaborato con la activision e la neversoft per il videogioco Guitar Hero:World Tour registrando le basi per la batteria presente nel nuovo capitolo della serie come strumento di gioco.

Nel 2009 ha formato un gruppo, i Chickenfoot, assieme all’ex cantante dei Van Halen Sammy Hagar, all’ex bassista dei Van Halen Michael Anthony e al chitarrista Joe Satriani.

Timeline

  • 2009 - Oggi

    Chickenfoot

    Fonda i Chickenfoot assieme all\'ex cantante dei Van Halen Sammy Hagar, all\'ex bassista dei Van Halen Michael Anthony e al chitarrista Joe Satriani

  • 1989 - Oggi

    Red Hot Chili Peppers

    Entra nei Red Hot Chili Peppers

  • 1981

    Toby Redd

    Si unisce ai Toby Redd

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com