Signor Psycho Sexy

Tanto, tanto, tanto, tanto tempo fa
Prima del vento, prima della neve,
Viveva un uomo, viveva un uomo che conosco
Viveva uno scherzo della natura chiamato Signor Psycho

Signor Psycho sexy, lui è me
A volte scopro che ho bisogno di gridare

Lui è uno scherzo della natura
Ma lo amiamo tanto
È uno scherzo della natura
Ma lo lasciamo andare

Dentro al giardino dell’Eden
Me ne sto lì con il cazzo duro che sta per scoppiare
C’è un diavolo nel mio cazzo
E dei demoni nel mio seme
Buon Dio, non sarebbe un tradimento
Credimi, Eva aveva le sue buone ragioni
Il suo culo è troppo bello per non essere pizzicato
Figa cremosa più calda di una febbre
Glielo do perché lo aspetta
Non smetterò mai prima di averla soddisfatta
Facendola sentire come una che lo prende come un’assatanata
Lo tiro fuori per un attimo solo per farle un dispetto
Poi lo infilo ancora un po’ più a fondo

Signor Psycho, Signor Psycho sì, è l’uomo che ho incontrato una volta
Signor Psycho, Signor Psycho sì, è l’uomo che mi ha accecato
Signor Psycho, Signor Psycho sì, è lui, un vero uomo, un vero uomo, un vero uomo

Sono stato fermato da una poliziotta
Nella mia auto
Disse: “Vieni fuori e allarga le gambe”
E poi cercò di palparmi
Quella poliziotta era tutta vestita di blu
Se era carina? Ragazzo, ti sto raccontando
Che mi premette sul culo il suo grosso manganello nero
Dissi: “Che succede?”, adesso succhiami il cazzo
Come un montone pronto a scoparsi la pecorella
Lei piagnucolò solo un po’ quando sentì la mia mano
Sulla sua fica così calda
Potevo sentire che si stava bagnando dentro la sua divisa
Mentre la stendevo sopra la macchina
Le tirai giù la cerniera e le mutande “Oh come è soda”
La chiavai come nemmeno uno squadrone intero potrebbe fare
Ho trasformato una torta di ciliegie in marmellata

Ciao giovane donna che amo
Bella pupa punk rock a cui sto pensando
Stringimi nudo se vuoi
Fra le tue braccia, fra le tue gambe, nella tua fica, sarei capace di uccidere
Per stare con te, per baciarti, mi manchi
Ti amo

Lasciami stendere
Calano onde di leggiadro piacere
Per il tuo amore non c’è limite
Le sue curve si riflettono come penetrante splendore

Ora mi distendo per dormire
Prego il funk che mi faccia sballare
Se dovessi morire prima di svegliarmi
Signore, permettimi di andare in giro nudo
Annoiato dall’ordinarietà del viaggiare
Chiamo una ragazza con un frustino per tori
Per una sveltina
Mi viene tutta in bocca
Più alto è l’albero più dolce è la linfa
Porto il mio culo fuori da qui
Oh, ed è bello qui fuori
Ma sa che ci starò per un po’

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com