Il bassista della band californiana rivela: "Ormai considero il nostro genere come una forma morta"

Il bassista della band californiana rivela:
Data:25 Maggio 2016
by Luke

“Il rock è morto”. Per una volta a dirlo non è Gene Simmons ma un po’ a sorpresa Flea, bassista dei Red Hot Chili Peppers. Nel corso di una nuova intervista con Mike McCready (chitarrista dei Pearl Jam), il musicista si è soffermato sul momento della musica rock: “Mi ricordo che ero davvero contento, entusiasta di poter suonare con i Pearl Jam o gli Smashing Pumpkins. Era un periodo davvero bello per la musica rock. Ma di recente mi è capitato di considerare il rock come una forma d’espressione morta. Quando ero giovane pensavo al rock e sognavo di poter fare parte di una band. Nonostante tutti mi dicevano che ero un pazzo, che non avrei mai avuto un lavoro decente. A scuola venivo considerato quello strano e nel punk ho trovato la mia casa. Oggi invece se un ragazzino decide di entrare in una band, quelli più grandi lo consigliano. Gli dicono di affidarsi ad un consulente di immagine, ad un avvocato, a un manager. Viene solo considerata come qualcosa per fare soldi”.

Fonte: www.virginradio.it

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com